• SlideMobile1

  • SlidePC1

  • AppenaComprato

  • SlideMobile2

  • SlidePC2

Facebook utilizzerà la nostra cronologia per la pubblicità mirata

Scritto da Fabio Bisbiglia il . Postato in News

Vi è mai capitato di cercare su internet, ad esempio, dei biglietti aerei, e nei giorni successivi imbattervi “casualmente” in pubblicità di compagnie aeree o agenzie di viaggio nella città di destinazione richiesta? Questo avviene grazie al monitoraggio dei vostri dati di navigazione ed è una pratica finalizzata a fornire pubblicità realizzate su misura in base alle preferenze dei singoli utenti.

Si tratta della cosiddetta Interest-Based advertising (pubblicità basata sugli interessi) e fino a questo momento Facebook ne era rimasta fuori, anche perché non ha mai avuto bisogno, in quanto di informazioni sul nostro conto ne ha già a sufficienza, infatti siamo proprio noi a fornirgliele compilando il nostro profilo e mettendo i vari “Mi piace“. Un paio di giorni fa Facebook ha dichiarato, tramite il proprio blog ufficiale, che inizierà a sfruttare questo metodo e terrà traccia delle informazioni sui siti visitati e sulle app utilizzate su dispositivi mobili.

Facebook

Questa però non è l’unica novità in tema di pubblicità, infatti presto negli Stati Uniti ed a breve anche nel resto del mondo, Facebook introdurrà le preferenze sulla pubblicità permettendo agli utenti di scegliere quali tipi di annunci visualizzare. Ogni pubblicità presente nel nostro feed avrà un menù dal quale potremo sapere perché stiamo visualizzando quel determinato contenuto ed eventualmente decidere di non vederlo più. In un certo senso si tratta di un’ottimizzazione dell’utilizzo dei nostri dati per mostrarci pubblicità mirate: il sistema potrebbe avere male interpretato i nostri interessi o semplicemente potremmo non gradire determinati annunci nel nostro feed.

Ma dal momento che il rapporto tra Facebook e la violazione della privacy degli utenti è sempre stato quantomeno complesso è subito precisato che esiste un modo per evitare che i dati di navigazione siano utilizzati per questo scopo. Purtroppo è un metodo basato sul silenzio-assenso: se non farete nulla, il social network sarà quindi autorizzato a procedere col suo nuovo metodo pubblicitario. È giusto dire che, fondamentalmente, non esiste nulla di sbagliato in una pratica del genere: se Facebook può annunciare con orgoglio che il social network “è gratuito, e lo sarà sempre” è proprio perché il suo fatturato dipende dagli introiti pubblicitari. Ed avere più utenti possibile ai quali mostrare annunci mirati è fondamentale.

Allo stesso modo è però comprensibile che qualcuno ritenga l’utilizzo della propria cronologia a scopi pubblicitari un’indebita intrusione della privacy. Per mettere in chiaro che non volete che qualcuno “sbirci” i vostri dati di navigazione, è necessario seguire la procedura che vi descriviamo.

Per prima cosa è necessario collegarsi al sito della Digital Advertising Alliance, attendere il caricamento e cliccare su “Companies Customizing Ads For Your Browser”  (“Aziende che personalizzano le pubblicità per il vostro browser“).

FacebookDAA1

Scorrere la lista fino a trovare Facebook Inc. e spuntare la relativa casella:

FacebookDAA2

Una volta scelte tutte le compagnie che intendete bloccare basta cliccare sulla scritta Submit your choices:

FacebookDAA3

e attendere l’applicazione delle preferenze:

FacebookDAA4

A questo punto il browser del computer sarà al sicuro. Se volete fare la stessa scelta anche per il vostro dispositivo mobile, la procedura è molto semplice.

Se siete utenti Android:

  • aprite l’applicazione Impostazioni Google;
  • scegliete Annunci;
  • attivare la voce Disattiva annunci basata sugli interessi.

AndroidDAA

Per gli utenti iOS:

  • aprite Impostazioni;
  • scegliete Privacy;
  • scorrete fino a Pubblicità;
  • attivare la voce Limita raccolta dati pubblicità.

iOSDAA

Tag: , ,

Orari

Contatti

  • Nettuno 00048 (RM)
  • 339 536 5190
Call Now Button
Condividi