• SlideMobile1

  • SlidePC1

  • AppenaComprato

  • SlideMobile2

  • SlidePC2

Post Taggati ‘catene sant’antonio’

Catene di Sant’Antonio: Facebook #3

Scritto da Fabio Bisbiglia il . Postato in News

Da qualche giorno è tornata a circolare su Facebook una vecchia “bufala”. Si tratta chiaramente della solita catena di Sant’Antonio (cliccate qui se non sapete cosa sia) e il riguarda il messaggio da pubblicare sulla proprio bacheca che eviterebbe l’uso, da parte di Facebook, delle immagini e delle informazioni personali.

WhatsApp: attenti alla truffa delle Emoticon Animate

Scritto da Fabio Bisbiglia il . Postato in News, Sicurezza

WhatsApp è finito nuovamente al centro di una truffa, tramite un semplice messaggio ricevuto da un nostro contatto si viene invitati a cliccare su un link che permetterebbe di installare le “nuove emoticon animate” mentre viene scaricato un malware, lo stesso messaggio poi viene inviato agli altri contatti della rubrica per garantire un’ulteriore diffusione.

Si tratta di uno dei metodi più utilizzati per diffondere virus e malware attraverso WhatsApp, sfruttando frasi e messaggi che possano invogliare agli utenti a cliccare sul link.

WhatsApp: attenti alla truffa delle chiamate vocali

Scritto da Fabio Bisbiglia il . Postato in News, Sicurezza

WhatsApp ha finalmente iniziato ad introdurre le chiamate vocali su tutti i dispositivi, a cominciare da quelli Android. L’attivazione della nuova funzione è già partita e potrebbe richiedere qualche settimana per raggiungere tutti gli utenti, non necessita dell’aggiornamento dell’app (infatti l’ultima versione per Android risale al 14 Marzo, mentre le chiamate vocali stanno arrivando in queste ore) e costituisce un ottimo terreno per tentativi di truffa.

Catene di Sant’Antonio: Facebook #2

Scritto da Fabio Bisbiglia il . Postato in News

Da qualche giorno è tornata a circolare su Facebook una vecchia “bufala”. Si tratta chiaramente della solita catena di Sant’Antonio (cliccate qui se non sapete cosa sia) e riguarda la rimozione degli utenti non attivi.

Ovviamente è una presa in giro e non è assolutamente vero in quanto Facebook non ha bisogno di sapere chi è attivo o meno attraverso i messaggi che potrebbero, se lo facessero tutti, caricare di ulteriore lavoro i server rischiando di rallentare veramente il Social Network. In realtà Facebook per capire chi è attivo o meno può semplicemente verificare quante volte un utente ha effettuato l’accesso e quindi quando è stata l’ultima volta che ha usato il proprio account.

L’invito è quindi quello di non mandare ulteriormente in giro questi messaggi e avvertire anche i vostri amici che non c’è nulla di vero!

Catene di Sant’Antonio: WhatsApp #2

Scritto da Fabio Bisbiglia il . Postato in News

Da qualche tempo circola su WhatsApp una nuova “bufala”. Si tratta chiaramente dell’ennesima catena di Sant’Antonio (cliccate qui se non sapete cosa sia) e riguarda una fantomatica ricarica telefonica da ben 20€.

Come al solito, anche in questo caso, vi segnalo delle inesattezze, infatti WhatsApp è stata fondata nel 2009 (e quindi 5 anni fa e non 6) da due ex dipendenti di Yahoo! e poi sarebbe veramente impensabile che si possano ricevere in regalo, inoltrando un semplice messaggio, 20€ di ricarica telefonica. Quindi anche in questo caso vi consiglio di ignorare il messaggio ricevuto e consigliare ai vostri amici di fare lo stesso, per evitare di generare uno scambio “infinito” di messaggi inutili.

Orari

Contatti

  • Nettuno 00048 (RM)
  • 339 536 5190
Call Now Button